Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/12/2018 alle ore 11:45

Attualità e Politica

05/12/2018 | 11:00

Manovra, Camera: via libera a proroga per SuperEnalotto, Bingo e scommesse e a rinvio nuove slot

facebook twitter google pinterest
Manovra Camera SuperEnalotto Bingo scommesse slot

ROMA - La Commissione Bilancio della Camera ha approvato l'emendamento dei relatori Silvana Comaroli (Lega) e Raphael Raduzzi (M5S) che prevede la proroga per SuperEnalotto, Bingo e scommesse e il rinvio delle nuove slot, che si va ad aggiungere all'emendamento Baroni (M5S) sul monitoraggio degli orari degli apparecchi e all'aumento del preu su slot e VLT dello 0,5% già previsto nel testo originario.

SUPERENALOTTO -  L'emendamento dei relatori approvato dalla Commissione prevede che, per consentire la gara per l'attribuzione della nuova concessione per il SuperEnalotto, «la gestione del gioco continua ad essere assicurata dall'attuale concessionario fino all'aggiudicazione della nuova concessione e comunque non oltre il 30 settembre 2019».

BINGO - Ulteriore proroga al 2019 per l’attribuzione di 210 concessioni per il Bingo, che si sarebbe dovuta tenere quest'anno. Le concessioni in atto erano state prorogate dalla manovra 2018 per tutto l'anno in corso ed era stato aumentato da 5.000 a 7.500 euro il versamento dovuto dai concessionari.

SCOMMESSE - Proroga di un altro anno anche per l'assegnazione delle concessioni di raccolta delle scommesse, già prevista dalla legge di bilancio 2018: le attuali concessioni «sono prorogate fino all'aggiudicazione delle nuove concessioni e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2019». Le maggior entrate previste dal rinvio delle gare Bingo e scommesse, pari a 70,8 milioni di euro, affluiranno al Fondo per l’attuazione del programma di Governo, previsto all'articolo 55 della legge di bilancio.

SLOT - Rinvio di un anno per la dismissione delle slot, in attesa dell'introduzione degli apparecchi di nuova generazione, con controllo da remoto: le autorizzazioni per gli apparecchi da gioco non possono più essere rilasciate «dopo il 31 dicembre 2019» e «tali apparecchi devono essere dismessi entro il 31 dicembre 2020».

MONITORAGGIO ORARI - La proposta di modifica si aggiunge all'emendamento Baroni (M5S), approvato ieri, secondo cui le nuove slot dovranno «prevedere la memorizzazione, conservazione e trasmissione al sistema remoto dell’orario di funzionamento degli apparecchi»; inoltre saranno definiti «criteri omogenei su tutto il territorio nazionale in ordine alla distribuzione e agli orari degli esercizi che offrono gioco pubblico, anche al fine del monitoraggio telematico» dei limiti orari.

I LAVORI IN COMMISSIONE - Nella notte, la Commissione Bilancio ha concluso l'esame della manovra approvando velocemente diverse modifiche, dopo che le opposizioni hanno abbandonato i lavori, e ha dato il mandato ai relatori a riferire in Aula su un maxiemendamento. Il testo sarà esaminato dall'assemblea di Montecitorio a partire dalle 20 ed è probabile che la richiesta di fiducia arrivi giovedì.

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password