Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/01/2020 alle ore 19:13

Attualità e Politica

21/11/2019 | 09:41

Manovra, Senato: entro le 15 gli emendamenti segnalati in Commissione Bilancio, al voto la prossima settimana

facebook twitter google pinterest
Manovra Senato emendamenti Commissione Bilancio

ROMA - Entro le 15 tutti i gruppi politici dovranno indicare in Commissione Bilancio del Senato gli emendamenti 'segnalati' alla manovra, ovvero le proposte considerate prioritarie che dovrebbero passare al voto. L'obiettivo è di limitare l'esame al massimo a 700 proposte di modifica, su 4.550 emendamenti depositati. L'esame entrerà nel vivo solo la prossima settimana con l'ulteriore scrematura delle ammissibilità e l'avvio delle votazioni. 
Per quanto riguarda i giochi, il Movimento 5 Stelle punta sull'introduzione del distanziometro di 500 metri tra le sale giochi e i luoghi sensibili e chiede maggiori tutele per le leggi più restrittive degli enti locali: la distribuzione dei punti gioco, secondo il senatore Giovanni Endrizzi, dovrebbe spettare alle Regioni e non al MEF. Inoltre, Endrizzi propone di ridurre il numero delle concessioni per i giochi, ma di renderle molto più costose. Il M5S chiede anche di finanziare il fondo per la prima casa con l'aumento della tassa sulla fortuna.
Il PD, con un emendamento del senatore Franco Mirabelli, propone di ritoccare la tassa sulla fortuna per le VLT, abbassando la soglia alle vincite di 250 euro, e di intervenire sulle slot (fissando il preu al 23% e il payout al 65%). La Lega, con due emendamenti di Sonia Fregolent, chiede di autorizzare il gioco solo nella fascia oraria 8-22 e di obbligare tutti i luoghi che offrono gioco a esporre cartelli informativi sui rischi e sui servizi di assistenza. Forza Italia, invece, propone di limitare gli interventi degli enti locali all'offerta di gioco solo in presenza di un comprovato rischio per la salute pubblica. Altri emendamenti chiedono l'introduzione di carte prepagate per il gioco e di meccanismi per evitare che i minori giochino a slot e VLT. Inoltre il senatore Gilberto Pichetto Fratin (FI) propone di eliminare la tassa sulla fortuna per le VLT per preservare l'offerta legale, mentre il PSI vuole introdurre una "gaming tax" da 250 euro all'anno per locali che ospitano slot e VLT.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password