Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/01/2020 alle ore 12:00

Attualità e Politica

19/12/2019 | 10:43

Manovra, Servizio Bilancio: aumento preu e tassa sulla fortuna, divergenze di calcolo che non incidono sui saldi

facebook twitter google pinterest
Manovra Servizio Bilancio aumento preu tassa fortuna

ROMA - La manovra contiene «norme che intervengono sulla tassazione del settore dei giochi, elevando la “tassa sulla fortuna” (prelievo sulle vincite, a carico del vincitore) ed ampliandone la base imponibile, in relazione agli apparecchi VLT e ai giochi numerici a totalizzatore e per le lotterie istantanee, ed elevando il PREU su AWP e VLT», ma i tecnici del Servizio Bilancio della Camera hanno riscontrato «una divergenza di calcolo con il prospetto riepilogativo» del Governo relativo agli incassi previsti. «All’incremento della “tassa sulla fortuna” la relazione tecnica attribuisce 472,7 milioni nel 2020 e 487 milioni annui dal 2021, mentre il prospetto riepilogativo attribuisce 296,1 milioni nel 2020 e 316,5 milioni annui dal 2021. Tale divergenza, peraltro, risulta compensata da un’analoga differenza di segno opposto che si riscontra con riferimento all’incremento del PREU», per il quale «la relazione tecnica (nell’ultima tabella che la stessa riporta) attribuisce +132,4 milioni nel 2020 e +126,7 milioni per ciascuno degli anni 2021 e 2022, mentre il prospetto riepilogativo attribuisce +308,9 milioni nel 2020 e +297,2 milioni per ciascuno degli anni 2021 e 2022. Pur non incidendo tali divergenze sui saldi, in merito alle stesse sarebbe utile acquisire un chiarimento», concludono i tecnici.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password