Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/04/2021 alle ore 20:06

Attualità e Politica

10/02/2021 | 11:19

Match fixing, IBIA: 270 casi di scommesse sospette nel 2020 (+48%)

facebook twitter pinterest
Match fixing IBIA scommesse sospette 2020

ROMA - L'International Betting Integrity Association (IBIA) ha segnalato 270 casi di scommesse sospette alle autorità competenti durante il 2020, con 68 segnalazioni nell'ultimo trimestre dell'anno. In totale, l'associazione - formata dai principali bookmaker europei impegnata nella lotta alla manipolazione degli eventi sportivi - registra un aumento del 48% degli avvisi rispetto ai 183 casi segnalati nel 2019. Il 59% degli alert riguarda il tennis (98) e il calcio (61), ma la percentuale è comunque in calo rispetto all'82% del 2019. 
«Il 2020 è stato un anno "turbolento" per molti settori e anche per l'industria delle scommesse, che ha dovuto adeguare la propria offerta a causa dello stop della maggior parte degli eventi sportivi in tutto il mondo. Di conseguenza, l'IBIA ha concentrato la sua attività di monitoraggio sui nuovi tornei e sulle nuove competizioni sportive», ha spiegato il Ceo di IBIA, Khalid Ali. «L'associazione sta lavorando con le parti interessate per tutelare l'integrità di questi nuovi eventi attraverso una serie di azioni, come la promozione di una serie di standard per la raccolta dei dati per le scommesse sportive. Nonostante ci sia stato un aumento delle segnalazioni complessive dal 2019 al 2020, il numero di casi del 2020 è in linea con le segnalazioni del 2017 e del 2018», ha spiegato. Durante il quadriennio 2017-2020, l'Ibia ha segnalato 986 casi in 17 sport e 95 paesi. 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password