Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/05/2024 alle ore 10:00

Attualità e Politica

03/10/2023 | 10:54

Nadef in Senato: "11,2 miliardi di gettito nel 2022 (+33%). In calo sanzioni Adm, migliora presidio del territorio"

facebook twitter pinterest
Nadef Senato 11 2 miliardi gettito 2022 calo sanzioni Adm migliora presidio territorio

ROMA – Nel 2022, le entrate derivanti dal settore dei giochi sono state pari a 11,2 miliardi di euro. È quanto si legge nella Nota di aggiornamento del Documento di Economia e Finanza presentata dal Presidente del Consiglio Giorgia Meloni al Senato. Per quanto riguarda l’extra gettito, 448,7 milioni rappresentano l’imposta accertata, mentre altri 284,3 milioni derivano da sanzioni tributarie e amministrative. Dall’analisi del gettito erariale registrato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che cura l’accertamento e la riscossione dei tributi ed esercita le funzioni di polizia tributaria e giudiziaria in diversi ambiti, tra cui quello dei giochi, si evince che proprio il settore dei giochi risulta trainante per il 2022, registrando un incremento del gettito del 33% rispetto al 2021 (quando si attestava a 8,4 miliardi di euro).

Viene poi sottolineato il ruolo di Adm, evidenziando l’impegno dell’Agenzia nel “tutelare il cittadino tramite una capillare attività di vigilanza e controllo sul territorio al fine di contrastare il gioco illegale e il gioco minorile”. Nell’ambito di tale attività, “il numero di esercizi controllati nel 2022 per il settore Giochi è pari a 22.576. L’indice di presidio del territorio è pari al 22,18% e può essere definito come il rapporto tra il numero di esercizi controllati (per tutti gli ambiti del gioco) e il numero degli esercizi censiti sui sistemi ADM. L’attività di contrasto all’evasione dell’imposizione del settore Giochi ha portato al recupero di 448,72 milioni di euro nel 2022. Nell’arco del triennio 2020-2022 si osserva una tendenziale riduzione del numero di sanzioni irrogate, fatto legato ad un crescente miglior presidio sul territorio da parte del personale dell’Agenzia”.

Fondamentale, infine, il ruolo della Guardia di Finanza, che si impegna nel verificare il “corretto adempimento delle prescrizioni recate dalle vigenti disposizioni fiscali, antiriciclaggio e di pubblica sicurezza, allo scopo di tutelare gli attori della filiera regolare del gioco dalla concorrenza sleale di operatori abusivi e i giocatori da proposte di gioco illegali, insicure e prive di alcuna garanzia. Nel 2022, i controlli e le indagini contro il gioco illegale e irregolare hanno permesso di irrogare sanzioni per oltre 7,1 milioni, di denunciare 310 soggetti, di scoprire 283 agenzie clandestine e di constatare una base imponibile evasa ai fini dell’imposta unica per oltre 563 milioni di euro”.

AB/Agipro

Foto Credits Tiberio Barchielli CC BY-NC-SA 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password