Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/01/2020 alle ore 09:01

Attualità e Politica

16/12/2019 | 11:20

Operazione Alchemia, sequestrati beni al boss: nel mirino delle cosche anche la gestione di sale giochi e di piattaforme di scommesse online

facebook twitter google pinterest
Operazione Alchemia sale giochi scommesse online

ROMA - La Dia di Reggio Calabria, coordinata dalla Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Capo Giovanni Bombardieri, ha eseguito un decreto di sequestro emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione di quel Tribunale, nei confronti di Francesco Gullace, 70enne di Cittanova (RC), attualmente detenuto, ritenuto elemento della cosca di 'ndrangheta Raso-Gullace-Albanese che, nel 2016 fu coinvolto nell'operazione "Alchemia" della Dia, culminata con l'esecuzione di 42 misure cautelari emesse nei suoi confronti e di altri soggetti affiliati e contigui alla 'ndrangheta, indagati per i reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione ed intestazione fittizia di beni e società. L'indagine svelò il grande interesse della 'ndrangheta nei riguardi di alcuni settori "strategici", tra cui la gestione di sale giochi e di piattaforme di scommesse online.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password