Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/03/2019 alle ore 20:41

Attualità e Politica

09/01/2019 | 15:40

Operazione “Doppio Jack”: Gip di Firenze dispone drastica riduzione del sequestro preventivo per Medialive

facebook twitter google pinterest
Operazione Doppio Jack Firenze sequestro Medialive

ROMA - Il Giudice per le Indagini preliminari di Firenze ha disposto la riduzione del sequestro preventivo di 8,4 milioni, richiesto dalla Procura, ai danni di Medialive, società B2B maltese che fornisce servizi di casinò “live” agli operatori. Con l’operazione “Doppio jack” nel novembre 2017, sette persone erano finite ai  domiciliari, con l’accusa di aver utilizzato una piattaforma di gioco online che collegava direttamente i terminali dislocati in diverse sale italiane a Malta, senza passare per l’Agenzia delle Dogane e Sogei ed eludendo così gli obblighi fiscali e di “compliance”. L’accusa per tutti era di associazione a delinquere finalizzata all’esercizio abusivo del gioco d’azzardo e truffa nei confronti dei giocatori. Un paio di mesi dopo, ricorda una nota di Medialive,  le misure cautelari erano già state rimosse e - nello stesso mese - i legali di Medialive avevano richiesto la riduzione del sequestro a 685.113 euro, in quanto erano da subito emersi macroscopici errori nel calcolo delle imposte applicate. Lo stesso Gip Angelo Pezzuti ha confermato in pieno la tesi degli avvocati ammettendo che "effettivamente per l’attività di raccolta di gioco a distanza è prevista una tassazione inferiore a quella prevista per le slot a vincita in denaro. Peraltro le argomentazioni espresse dai difensori non sono stati oggetto di alcuna confutazione da parte del Pubblico Ministero". Ecco perché il sequestro è stato ridotto da 8,4 milioni a 685.113 euro: l’importo, conclude il comunicato, è stato già versato ed è a disposizione della Procura. Il Ceo della Malta Gaming Authority, in un’intervista concessa ad Agipronews nei giorni successivi all’inchiesta, aveva confermato che la licenza maltese di Medialive non era stata sospesa. E anche la Gaming Commission inglese, dopo accurate verifiche, aveva deciso di non intervenire sull’operatore.
NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

notizie agipronews giochi slot casinò scommesse

Giochi, la settimana in un clic

22/03/2019 | 16:00   LUNEDI' 18 MARZO Giochi – Secondo quanto apprende Agipronews, le linee guida sullo stop alla pubblicità deciso dal decreto Dignità saranno all'ordine del giorno del Consiglio di Agcom nella prima...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password