Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/10/2020 alle ore 19:02

Attualità e Politica

05/10/2020 | 08:46

Operazione Game Over, sequestrati beni per oltre 1 milione di euro a imprenditore agrigentino

facebook twitter google pinterest
Operazione Game Over sequestrati beni per oltre 1 milioni di euro a imprenditore agrigentino

ROMA - Beni per un valore di oltre 1 milione di euro sono stati sequestrati a un imprenditore agrigentino, Davide Schembri, 45 anni, arrestato nel febbraio 2018 nell'ambito dell'operazione Game Over. La DIA di Agrigento ha dato esecuzione ad un decreto di sequestro, emesso dal Tribunale di Palermo, su proposta del Direttore della DIA, nel confronti dell'arrestato, "accusato di abusivo di attività di giuoco e scommesse e truffa aggravata, commessi al fine di ottenere un ingiusto profitto in danno dello Stato stimabile in diverse centinaia di migliaia di euro", si legge nella nota della Dia.  
Dalla ricostruzione delle recenti vicende giudiziarie, l'Operazione Game Over coordinata dalla Procura della Repubblica di Palermo del febbraio 2018 e l'Operazione Galassia coordinata da quella di Reggio Calabria del novembre 2018, era emerso che l'imprenditore "oltre alla sua capacità di associarsi autonomamente con altri soggetti del territorio nazionale, era il 'referente' anche per le organizzazioni agrigentine e calabresi".
Il decreto di sequestro ha interessato quote di partecipazione in tre società di scommesse, due con sede legale in Austria, due autovetture di lusso, 12 polizze assicurative, sei conti correnti, due depositi a risparmio ed una carta di credito\debito per un valore stimato superiore a un milione di euro.

 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password