Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 12/11/2019 alle ore 11:21

Attualità e Politica

22/02/2019 | 11:50

Operazione "Mafiabet" a Trapani: indagato anche un politico, avrebbe comprato voti dal re delle scommesse

facebook twitter google pinterest
Operazione Mafiabet Trapani politico scommesse

ROMA - Nell'ambito dell'indagine "Mafiabet", che oggi a Trapani ha portato all'arresto di tre persone, è indagato anche il deputato regionale di Forza Italia, Stefano Pellegrino, accusato di corruzione elettorale: per gli inquirenti, avrebbe comprato voti dal "re delle scommesse" Calogero Luppino e da suo zio Salvatore Giorgi che, seguendo le disposizioni impartite dal carcere del boss Franco Luppino, avrebbero supportato la candidatura alle elezioni regionali di Pellegrino, promettendo e somministrando generi alimentari a cittadini del luogo in cambio della promessa di voto. 
«Si tratta di soggetti che ho conosciuto tramite la mia attività pluridecennale di avvocato penalista. E’ possibile che soggetti da me assistiti abbiano parlato di me nel corso di telefonate intercorse tra di loro. Nulla però a che vedere con la mia campagna elettorale. Io non ho chiesto voti per me a questi soggetti», si è difeso Pellegrino.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password