Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/12/2018 alle ore 11:45

Attualità e Politica

20/11/2018 | 16:28

Giochi in Emilia-Romagna, Pucci (Astro): “Chiesto alla Regione lo stato di crisi per aziende del settore”

facebook twitter google pinterest
PUCCI EMILIA ROMAGNA GIOCHI ASTRO

ROMA - «Abbiamo inviato alla Regione Emilia Romagna una lettera in cui chiediamo l’apertura dello stato di crisi delle imprese specializzate nel gioco, che stanno chiudendo a causa dell'applicazione del distanziometro previsto dalla legge regionale». E’ quanto dichiara ad Agipronews il presidente di Astro, Massimiliano Pucci. «Bisogna evitare che la situazione precipiti come in Piemonte, dove - a seguito dell'entrata in vigore della legge regionale - la raccolta è rimasta sostanzialmente invariata e la Guardia di Finanza ha evidenziato, nel corso di un'audizione, l'aumento dell’evasione legata al gioco d’azzardo, quintuplicata nei primi sei mesi del 2018».

«L’Emilia Romagna – prosegue Pucci - è il posto in cui si è svolta l'operazione “Black Monkey”, il processo più famoso in tema di infiltrazioni della mafia nel gioco. Le reti illegali si stanno preparando a rientrare nel business: il pericolo di nuove infiltrazioni è enorme». «Chiediamo  - conclude - che chi parla di gioco in Emilia-Romagna ci indichi anche dove ricollocare i lavoratori licenziati: chi è impiegato nel settore è considerato di serie B, questo mi pare evidente».

NT/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password