Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/06/2024 alle ore 21:10

Attualità e Politica

17/05/2024 | 13:33

Pubblicità dei giochi, Tar Lazio conferma multa da 450mila euro di Agcom a Google: non ci sono elementi per escludere la colpa della piattaforma

facebook twitter pinterest
Pubblicità dei giochi Tar Lazio conferma multa da 450mila euro di Agcom a Google: non ci sono elementi per escludere la colpa della piattaforma

ROMA – Il Tar Lazio ha confermato la multa di 450mila euro comminata da Agcom a Google per violazione del decreto Dignità. Con un'ordinanza, il tribunale regionale ha infatti respinto la domanda cautelare del colosso dell'internet. Al centro della questione, ancora una volta dei video pubblicati sulla piattaforma Youtube (di proprietà di Google) dal content creator Spike, che, come notificato dall'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, violano il divieto di pubblicità a giochi e scommesse introdotto nel 2018.

LA DECISIONE – I giudici spiegano come “non sembra che la ricorrente abbia provato la sussistenza di elementi idonei ad escludere la propria colpa, essendosi limitata ad affermare che 'nella specie, non è stata mai selezionata la casella della promozione a pagamento nei dettagli relativi ai Video Contestati' e che la mancata selezione della suddetta casella le avrebbe impedito di 'controllare a priori se il contenuto promosso violi o meno le policy di YouTube'”.

RED/Agipro

Foto Credits George Hodan CC0 1.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password