Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/11/2018 alle ore 11:51

Attualità e Politica

25/09/2018 | 17:49

Giochi, Astro: "Dati della Gdf scontati, penalizzare le aziende del gioco lecito è solo un favore all'illegalità"

facebook twitter google pinterest
RESTRIZIONI ASTRO GIOCHI

ROMA - «È davvero difficile capire quale possa essere la ratio che porta a cancellare di fatto un settore che ha portato legalità e gettito erariale. L’eccessiva penalizzazione delle aziende riconosciute dallo Stato rischia di consegnare il mercato alla criminalità, se non si pongono le condizioni per consentire a chi le regola le rispetta, di operare in un regime di remuneratività». Lo spiega l'associazione Astro in una nota, riferendosi ai dati degli ultimi controlli estivi della Guardia di Finanza.  «Dati compatibili - in teoria - con gli effetti fisiologici delle restrizioni alle installazioni dei giochi leciti, nella pratica scontati, se si considera che, de-slottizzare un territorio da un prodotto controllato dello Stato, inevitabilmente comporta che lo stesso prodotto sia sostituito con un altro privo di qualsiasi autorizzazione», specificano ancora da Astro. «Ad oggi, le coincidenze delle restrizioni sono due: comportano la reviviscenza sia dell’illegalità sia il diffondersi del gioco patologico, anche alla luce del fatto che le molteplici restrizioni locali non sono in grado di dimostrare alcun effetto positivo. Il settore - spiegano ancora dall'Associazione - rifiuta di essere considerato una consorteria di operatori “banderuola”: vale a dire, finché guadagno resto nella legalità, altrimenti delinquo. Oggi già esistono due categorie di aziende: quelle che le regole le rispettano e quelle che guadagnano con l’illegale, dove l’opzione legalità è ampiamente scollegata dal criterio della remuneratività effettiva, costituendo scelta di vita di imprenditori che hanno deciso di costruire aziende con correttezza industriale. Il Governo - concludono dall'Associazione - può aumentare la tassazione, può consentire qualunque restrizione territoriale, ma non si dimentichi che le trimestrali di cassa non potranno beneficiare in eterno dell’apporto del gioco lecito. Quella tipologia di gioco, regolare e controllato, che deve affrontare anche ulteriori investimenti per l’adeguamento tecnologico, in funzione della tutela del consumatore».

RED/Agipro

 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse illegali Malta l'Italia

Scommesse illegali, accordo di intelligence tra Malta e l'Italia

15/11/2018 | 09:27 ROMA - Le autorità maltesi procederanno allo scambio di informazioni di intelligence antimafia con le loro controparti italiane, dopo la scoperta del ruolo di Malta in un grande racket di riciclaggio di denaro da parte del crimine...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password