Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 01/12/2021 alle ore 19:02

Attualità e Politica

09/07/2021 | 11:05

Rapporto Istat 2021: "Restrizioni anti-covid hanno impattato direttamente su attività di intrattenimento"

facebook twitter pinterest
Rapporto Istat 2021 covid intrattenimento

ROMA - «I provvedimenti amministrativi e le regole di distanziamento sociale» introdotti per il contenimento della diffusione del Covid «hanno impattato direttamente» su alcuni settori del terziario, come «le attività ricreative, culturali e
sportive», tra cui sono considerate anche le «attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case da gioco» e «le  attività sportive, di intrattenimento e di divertimento». Lo rileva l'Istat nel suo Rapporto annuale 2021, presentato oggi alla Camera.
«La piccola dimensione delle imprese e la specializzazione produttiva di alcuni territori nelle attività più colpite dallo shock sono due elementi alla base dell’eterogeneità delle conseguenze della crisi», si legge nel rapporto. «Sotto quest’ultimo aspetto, ad esempio, se il primo periodo di restrizioni agli spostamenti e alle attività, nella primavera
2020, ha coinvolto indistintamente tutto il Paese, a partire dall’autunno le misure di contenimento sanitario sono state applicate su base regionale, con provvedimenti diversificati in termini di chiusura o riduzione temporale delle attività e di restrizioni nei movimenti. Ne consegue che la vulnerabilità di un territorio dipende sia dal grado di diffusione dei settori maggiormente colpiti dalla crisi, sia dal grado di specializzazione dell’economia locale in tali attività».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password