Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/06/2021 alle ore 20:15

Attualità e Politica

17/05/2021 | 19:37

Riapertura giochi il 1° luglio, D'Attis, D'Ettore e Ruggieri (Forza Italia): "Decisione non condivisibile e discriminatoria, ci auguriamo sia rivista"

facebook twitter pinterest
Riapertura giochi luglio DAttis DEttore Ruggieri Forza Italia

ROMA - «Le anticipazioni riguardanti la data di riapertura delle sale del gioco pubblico a partire dal 1° luglio non sono condivisibili sotto vari punti di vista e ci auguriamo siano riviste. Da tempo denunciamo, e non solo noi, gli interessi della criminalità a gestire il gioco illegalmente, soprattutto da quando sono chiuse le sale legali. La chiusura di queste attività, tra l’altro, costa allo Stato 20 milioni di euro al giorno di entrate fiscali molte delle quali finiscono in mano alla criminalità». Così, in una nota congiunta, i deputati di Forza Italia Mauro D’Attis, Maurizio D’Ettore e Andrea Ruggieri. «Portare al 1° luglio la data di apertura delle sale (che avrebbero già gli stessi standard di sicurezza delle altre attività come i ristoranti, i cinema o le palestre) è senza criterio - aggiungono - e rischia di buttare definitivamente per strada un comparto legale che occupa circa 130.000 addetti. La scelta suona oltretutto fortemente discriminatoria, anche perché - di fatto - si mantengono chiuse le sale gioco legali e si consentono le lotterie. Il nostro impegno per anticipare la riapertura di queste attivita non verrà meno, alla luce anche degli importanti passi in avanti fatti durante le audizioni in Commissione Banche, dalle quali si sono già avuti segnali di apertura per evitare, anche lì, la ingiusta discriminazione nei confronti delle aziende del settore del gioco legale del quale, ricordiamo, il concessionario è lo Stato».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password