Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 12/06/2021 alle ore 20:40

Attualità e Politica

18/05/2021 | 12:46

Riapertura sale giochi il 1° luglio, Tajani (Forza Italia): "È troppo tardi, bisogna anticipare la ripresa per contrastare la criminalità"

facebook twitter pinterest
Riapertura sale giochi luglio Tajani Forza Italia criminalità

ROMA - «Bisogna anticipare la riapertura delle sale gioco legali». Lo ha ribadito Antonio Tajani, vicepresidente e coordinatore nazionale di Forza Italia, nel corso di un breve incontro con la stampa al Parlamento europeo di Bruxelles, commentando il decreto legge sulle nuove riaperture approvato ieri dal Consiglio dei ministri, che fa slittare la ripresa delle attività di sale giochi, scommesse, bingo e casinò al 1° luglio. Tajani lancia «un appello ai ministri del governo Draghi a dare una risposta positiva, a cominciare dai ministri della Lega, sulle sale da gioco: riaprire il 1° luglio è troppo tardi, perché bisogna continuare a contrastare il gioco clandestino che, come ha detto il procuratore antimafia De Raho, porta vantaggio soltanto alla 'ndrangheta, alla mafia, alla camorra e alla malavita in generale», ha sottolineato. «Ecco perché chiediamo che si anticipino i tempi di riapertura e che nel Decreto Sostegni bis ci sia una azione forte per aiutare tutte le imprese che hanno avuto dei costi fissi che non sono stati in qualche modo compensati».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password