Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/04/2019 alle ore 19:05

Attualità e Politica

15/01/2019 | 12:43

Ricerca su gioco minorile, Antonelli (Fit): “Importante la formazioni degli esercenti, il proibizionismo non può essere la soluzione”

facebook twitter google pinterest
Ricerca su gioco minorile antonelli fit

ROMA - «Per un tabaccaio, far giocare un minore è molto rischioso: significa chiudere l'esercizio e perdere la concessione». Per contrastare il gioco minorile, come Fit, «abbiamo investito sulla formazione dei tabaccai, che devono essere consapevoli della pericolosità del prodotto che vendono».  Lo ha detto Mario Antonelli, vicepresidente della Federazione Italiana Tabaccai, intervenuto alla presentazione dell'indagine del Moige "Venduti ai minori". La soluzione al gioco minorile «non è il proibizionismo: un esempio è il distanziometro introdotto in Piemonte: non è il metro più o il metro meno che fa la differenza»,  ha sottolineato. «Al contrario, è arrivato il momento di regolamentare il mondo virtuale, perché il gioco è a portata di click», ha spiegato Antonelli, che suggerisce di utilizzare i canali più familiari ai giovani, come il web e i social, per campagne informative sui rischio del gioco.


MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password