Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/07/2018 alle ore 19:17

Attualità e Politica

06/07/2018 | 14:17

“Rouge et Noir“: il 16 luglio decisione su rinvio a giudizio di Francesco Corallo

facebook twitter google pinterest
Rouge Noir Corallo

ROMA - Il pm Barbara Sargenti della Procura di Roma ha confermato oggi - nell'udienza preliminare al Tribunale penale - la richiesta di rinvio a giudizio per l’imprenditore Francesco Corallo sul caso sollevato dall’operazione “Rouge et Noir”. La decisione sulla richiesta del pm verrà presa nella prossima udienza, in programma lunedì 16 luglio. Si tratta dell'inchiesta che a dicembre del 2016 aveva portato all’arresto di Corallo e di Giancarlo Tulliani. Dieci le persone coinvolte nella vicenda, tra cui anche l’ex parlamentare Amedeo Labocetta, accusate di peculato, riciclaggio e sottrazione fraudolenta di imposte. Il pm ha confermato la richiesta di rinvio a giudizio anche per l’ex presidente della Camera, Gianfranco Fini, accusato di riciclaggio. Oltre all’ex leader di An, è stato chiesto il processo anche per la sua compagna Elisabetta Tulliani, per il padre e il fratello di quest’ultima, Sergio e Giancarlo. All'udienza ha partecipato anche l'Agenzia Dogane e Monopoli, che si è costituita parte civile nel procedimento. Oltre ai Monopoli e al pm, nella discussione odierna sono intervenute le difese di Gianfranco Fini e Francesco Corallo, che ha contestato in particolare l'accusa di peculato: la società di Corallo (oggi Global Starnet) avrebbe in realtà versato tutte le somme dovute all'erario tramite la rateizzazione che era stata accordata anche agli altri concessionari.

LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password