Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/09/2021 alle ore 19:04

Attualità e Politica

29/07/2021 | 12:58

Sbc Digital Italia, Tiso (Sisal): “Omnichannel in crescita durante la pandemia. Importante dare spazio al gioco responsabile”

facebook twitter pinterest
Sbc Digital Italia Tiso (Sisal): “Omnichannel in crescita durante la pandemia. Importante dare spazio al gioco responsabile”

ROMA - «Il business online ha beneficiato della chiusura del retail durante la pandemia»  toccando «nel primo semestre in termini di spesa un +78% superando i 2 miliardi euro. Gli operatori omni-channel hanno registrato una crescita del 106% contro il 31% di quelli che operavano solo online» mentre «il betting è passato da una spesa «di 2 miliardi nel 2019 a meno di 1.9 nel 2020, con un’incidenza online passata dal 38 % del 2019 al 58% del 2020. I clienti betting si sono spostati senza problemi dal retail all’online durante chiusura negozi. Casino, slot e vlt sono passati dagli 11,2 miliardi del 2019 con incidenza online del 9% a una spesa di 6 miliardi del 2020 di cui 20% online. Lotterie e bingo sono calate dal 5,9 miliardi di euro a 4,4 con incidenza online rimasta sotto il 3% ». Un’analisi dei dati del lockdown e nello specifico della migrazione da retail a gioco digitale quella fornita da Marco Tiso, Online Managing Director di Sisal durante il panel "La grande corsa del gioco online" nel corso dell'evento Sbc Digital Italia 

L’analisi della situazione «ci porta a dire che la spesa gioco in Italia è calata di quasi 7 miliardi, i giocatori betting si sono spostati dal retail all’online» ha spiegato mentre «gli operatori omni channel hanno complessivamente perso fatturato, gli online-only hanno perso quote di mercato ma aumentato fatturato. E presto per dire quanta spesa tornerà retail, la mancanza dei campionati non aiuta leggere bene i dati» ma come «prime analisi Sisal la riduzione spesa online è inferiore rispetto alla spesa del numero dei clienti online» questo «fa pensare ad un  comportamento dei nostri clienti più omni-channel di prima della pandemia con divisione tra spesa online e retail» 

Su una visione futura ed un bisogno di regolamentazione Tiso ha sottolineato come «siano tre le aree di normalità post pandemia rilevate. La prima è l’omnicanalità, la nuova normalità è quella di un consumatore più omni-channel che vuole vivere la stessa relazione con brand sia online che retail. Per questo credo sia importante regolare il settore partendo dalle attese del nuovo consumatore. Un nuovo aspetto importante è quello della comunicazione. Durante la pandemia abbiamo visto l’operatore online-only inventare nuove forme di comunicazione, ospitate anche tv. Per non ripetere errori del passato penso sia corretto dare visibilità a quelli legali e allo stesso tempo evitare ai consumatori un eccesso di comunicazione pre-decreto dignità. Terzo aspetto, quello più importante, è il gioco responsabile. Comportamenti omni-channel favoriscono tracciature sia nell’esperienza online che retail. Questa è la base per poter monitorare ogni deviazione prima che il gioco diventi problema. Crediamo sia importante introdurre nuovi strumenti di protezione che supportino sviluppo di un mercato sostenibile e sempre più libero dalla ludopatia. Su questo tema c’è uno spazio significativo di collaborazione tra operatori e regolatori per proteggere il consumatore. Una strada, come Sisal, su cui stiamo investendo molto grazie anche alle nuove tecnologie, siamo certi sia l’unica strada per garantire un sano divertimento che possa durare nel tempo» ha concluso. 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password