Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/12/2022 alle ore 08:30

Attualità e Politica

24/05/2022 | 16:30

Scommesse, Sartore (Mef): "Concessioni in scadenza a giugno, allo studio del Governo soluzione tecnica normativa"

facebook twitter pinterest
Scommesse Sartore Mef Concessioni scadenza giugno

ROMA - «È allo studio» del Governo «ogni soluzione tecnica, anche normativa, per risolvere le criticità» del settore delle scommesse su rete fisica. È la risposta della sottosegretaria all'Economia, Alessandra Sartore, all'interrogazione presentata in Commissione Finanze alla Camera da Vita Martinciglio (M5S), che chiedeva di sapere se il Governo avesse intenzione di «intraprendere opportune iniziative legislative dirette a prorogare le concessioni in materia di scommesse su rete fisica attualmente in scadenza il 30 giugno 2022».
«In attesa del riordino del settore» giochi e dal momento che «non si potrà procedere a una proroga tecnica dell’efficacia delle concessioni» scommesse - che sarebbe possibile «soltanto in presenza della pubblicazione del bando di gara per l’assegnazione delle nuove concessioni», spiega. «Le concessioni per la raccolta delle scommesse su rete fisica sono scadute tutte in data 30 giugno 2016 e con vari interventi normativi si è proceduto alla proroga», prima con la legge di bilancio 2016 e «successivamente, con altre disposizioni normative che hanno previsto, annualmente, una proroga onerosa delle concessioni fino al 31 dicembre 2020». A causa dei «provvedimenti restrittivi adottati dal Governo per far fronte alla pandemia», nel 2020 «le concessioni per la raccolta delle scommesse su rete fisica sono state prorogate sino al 30 giugno 2021». A giugno 2021, «in vista dell'approssimarsi del termine di scadenza delle concessioni e non essendo stata adottata specifica norma primaria di ulteriore proroga, l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha ritenuto applicabile la norma secondo cui tutte le concessioni «in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e la data della dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza». A causa delle successive proroghe dello stato di emergenza fino al 31 marzo 2022, «l’efficacia delle concessioni perdurerà sino al 29 giugno 2022». Considerando che «non si potrà procedere ad una proroga tecnica dell’efficacia delle concessioni vigenti, tenuto conto che tale istituto è ammesso soltanto in presenza della pubblicazione del bando di gara per l’assegnazione delle nuove concessioni», in attesa del riordino del settore giochi, è allo studio una «soluzione tecnica, anche normativa».
MSC/Agipro

Foto credits: Quirinale.it

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password