Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/06/2018 alle ore 09:25

Attualità e Politica

03/04/2018 | 11:10

Scommesse illegali a Palermo, multe per oltre 80mila euro

facebook twitter google pinterest
Scommesse licenza sala Terrasini PA

ROMA - Cinque persone denunciate, attrezzature sequestrate e multe per oltre 80mila euro: è il risultato dei controlli effettuati nelle sale scommesse di Palermo e provincia dai carabinieri e dal personale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. In un internet point in zona Uditore, il titolare - un palermitano di 48 anni - raccoglieva scommesse senza avere la prevista licenza. L’attrezzatura è stata sequestrata e l'uomo denunciato per esercizio abusivo di attività di gioco o scommessa. Denunciato anche un palermitano di 44 anni, titolare di una sala giochi in zona via Pitré che era gestita senza autorizzazione e in maniera illegale, raccogliendo puntate su bookmaker proibito. Il locale è stato sottoposto a sequestro e sono state contestate inoltre violazioni amministrative per assenza di materiale informativo sul rischio di dipendenza dai giochi con vincita in denaro (50mila euro), raccolta scommesse per eventi non compresi nel palinsesto (16.666 euro) e altri illeciti di settore.  A Terrasini i carabinieri hanno scoperto un'attività di raccolta scommesse senza autorizzazione in un esercizio commerciale di via Vittorio Emanuele. Le puntate sportive venivano eseguite attraverso siti europei non autorizzati, in totale assenza di autorizzazioni: la titolare e un dipendente sono stati denunciati ed è anche scattato il sequestro dei locali e dei macchinari. Infine a Ficarazzi, i militari della locale stazione hanno denunciato in stato di libertà il titolare di un centro scommesse in piazza Sant’Atanasio per esercizio abusivo di attività di gioco o scommessa in assenza dell’autorizzazione. Contestati anche l'accesso a minori in sale dedicate alla raccolta di scommesse (6.666 euro di multa) e la raccolta scommesse non inserite nel palinsesto (oltre 16 mila euro di multa). Anche in questo caso, il locale e le apparecchiature sono state sottoposte a sequestro.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password