Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/07/2024 alle ore 11:50

Attualità e Politica

12/10/2023 | 12:05

Share 4 Good 2023: Snaitech annuncia i progetti vincitori. Quattro storie di inclusione e solidarietà

facebook twitter pinterest
Share 4 Good 2023 Snaitech annuncia progetti vincitori Quattro storie inclusione solidarietà

ROMA - Si è conclusa con successo la terza edizione di Share 4 Good, l'innovativo progetto lanciato da Snaitech per coinvolgere le proprie persone nel percorso di Corporate Social Responsibility dell'azienda. 

Avviato tre anni fa con l'obiettivo di sensibilizzare e coinvolgere i collaboratori nell'importante missione di promuovere un impatto sociale positivo, nel corso degli anni Share 4 Good ha dimostrato di essere un pilastro fondamentale della cultura aziendale di Snaitech, contribuendo in modo significativo all'impegno in ambito CSR del Gruppo.  

L'edizione 2023 ha visto un record di partecipazione: sono state molte le persone di Snaitech che hanno scelto di prendere parte con entusiasmo all'iniziativa, proponendo splendidi progetti di utilità sociale, motivandone naturalmente obiettivi ed efficacia. Le proposte sono state raccolte e valutate da una commissione apposita che ha selezionato i finalisti, sono stati poi gli stessi colleghi a votare i loro preferiti determinando i quattro progetti vincitori. 

Queste le onlus che saranno sostenute da iZilove Foundation, l'ente dedicato alle good causes del Gruppo Snaitech: L'amore non conta i cromosomi APS; ANGSA Tivoli e Valle dell'Aniene Onlus; Il Sorriso di Stefano e Equi-librarsi Circolo Ippico Scuola di Equitazione Asd. Tutti i progetti rappresentano straordinari esempi di dedizione e impegno tangibili verso la comunità. 

In particolare, L'amore non conta i cromosomi APS è un'associazione di Lucca che lavora per favorire l'integrazione scolastica, lavorativa e sociale delle persone con Sindrome di Down. In particolare, con l'iniziativa "Duemila volte" l'ente svilupperà un percorso finalizzato a favorire l'inclusione nel mondo dello sport attraverso incontri che affrontano sia aspetti legati alla preparazione per le discipline di squadra, sia attività motorie specifiche.  

La seconda realtà vincitrice è ANGSA Tivoli e Valle dell'Aniene Onlus che si dedica esclusivamente all'autismo e ai disturbi pervasivi dello sviluppo. Con il progetto "Saliamo a cavallo – L'equitazione per l'autismo", l'associazione vuole offrire ai ragazzi autistici una nuova opportunità per sperimentare un miglioramento del loro benessere attraverso il contatto con i cavalli in un ambiente naturale e stimolante come quello equestre.  

Ad aggiudicarsi il contributo di iZilove Foundation è stata anche Il Sorriso di Stefano, una onlus della provincia di Lucca il cui obiettivo principale è portare un sorriso a coloro che ne hanno bisogno. L'associazione si impegna a raggiungere questo obiettivo attraverso la realizzazione di varie iniziative di solidarietà nell'ambito dell'assistenza sociale, dell'attività ricreativa, culturale, ambientale, scolastica e formativa. Con il progetto "El Niño col Sorriso", l'ente intende supportare le attività di una squadra di calcio unificato composta da giocatori con e senza disabilità intellettive che si allenano e giocano insieme, promuovendo così l'inclusione.  

Infine, la quarta vincitrice è Equi-librarsi Circolo Ippico Scuola di Equitazione ASDun'associazione sportiva della provincia milanese che ha avviato il progetto "Il cavallo come co-terapeuta". Questa iniziativa è stata pensata e progettata con e per il "Centro Insieme" di Rho, una realtà che accoglie nuclei familiari monoparentali, sostenendo la genitorialità e la relazione madre-bambino, e consiste nel proporre interventi riequilibrativi e di supporto per mamme e bambini in difficoltà che, grazie al rapporto, alla cura e all'interazione con cavalli, pony e cani addestrati, possono trarre benefici per sé e per chi sta loro intorno. 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password