Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/11/2018 alle ore 20:45

Attualità e Politica

16/07/2018 | 19:25

Slot in Piemonte, Pentenero (Assessore): “Distanze da luoghi sensibili, mappatura in fase di definizione”

facebook twitter google pinterest
Slot Piemonte Pentenero Assessore mappatura

ROMA - La mappatura delle distanze dai luoghi sensibili per l’installazione delle slot, prevista dalla legge regionale del Piemonte, è in fase di definizione con la collaborazione dei Comuni. E’ quanto ha assicurato l’assessora alla Formazione professionale Gianna Pentenero, intervenuta oggi in Consiglio Regionale, nel corso della seduta congiunta delle Commissioni quarta (Sanità), terza (Economia, industria e commercio) e del Comitato per la valutazione delle politiche del Consiglio, relativa all’avanzamento del Piano regionale delle attività di contrasto, prevenzione, diagnosi e cura del gioco d’azzardo patologico. L’assessora Pentenero ha ricordato come il Piano, approvato dal Consiglio nel dicembre 2017, a seguito di un iter particolarmente complesso, abbia trovato copertura finanziaria per il proprio fondo da parte del Ministero della Sanità solamente lo scorso mese di maggio.

«Questo consente ora di dare attuazione alle diverse azioni che, come noto, prevede il potenziamento dei servizi sanitari dedicati alle dipendenze, l’avvio di campagne d’informazione mirate e attività di formazione e aggiornamento professionale rivolte a soggetti interessati: dai gestori e dal personale di sale giochi e locali che ospitano slot, agli operatori delle Polizie locali, dagli studenti agli insegnanti» ha spiegato Pentenero.

L’assessore alla Sanità Antonino Saitta, nel suo intervento, ha spiegato che si sta predisponendo il progetto formativo per tutti gli operatori sanitari del pubblico e del privato e che verrà potenziato lo stesso Osservatorio epidemiologico regionale sulle dipendenze.

Pentenero e Saitta hanno poi annunciato che il prossimo 11 ottobre si svolgerà un convegno di analisi e valutazione dell’impatto della legge in Piemonte.

Molto partecipato è stato il successivo dibattito, tra gli interventi quello di Luca Cassiani (Pd), che ha ribadito la necessità di valutare l’impatto occupazionale per gli operatori e ha inoltre richiesto l’audizione in commissione Legalità della Guardia di Finanza per trattare i risvolti negativi del gioco d’azzardo illegale.

Al temine della discussione, l’assessora Pentenero ha spiegato come invece dei numeri fine a se stessi, serva invece una chiave di lettura e come sia necessario riuscire ad attuare un lavoro di gruppo intersettoriale. «Per il convegno di ottobre, anche con il supporto dell’Agenzia dogane e monopoli, potremo disporre di tutti i dati necessari a tradurre proprio i numeri in azioni» ha concluso.

Il presidente Rossi ha annunciato l’intenzione di convocare una nuova seduta congiunta sul tema, proprio prima dell’evento.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password