Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 12/12/2018 alle ore 11:33

Attualità e Politica

11/12/2017 | 15:56

Slot, Tar Veneto: legittimi i limiti comunali da otto ore al giorno

facebook twitter google pinterest
Slot Tar Veneto

ROMA - I limiti orari per ridurre il funzionamento di slot e Vlt introdotti dai Comuni sono legittimi e risultano essere “solo una delle molteplici misure che le autorità pubbliche possono mettere in campo per combattere il fenomeno della ludopatia, che ha radici complesse e rispetto al quale non esistono soluzioni di sicuro effetto”. E’ quanto si legge in una sentenza del Tar Veneto che ha respinto il ricorso di alcuni gestori contro l’ordinanza del Comune di Cassola, in provincia di Vicenza: il Comune lo scorso marzo ha introdotto dei limiti orari massimi pari a otto ore, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22.

“La normativa nazionale in tema di liberalizzazione delle attività economiche e degli orari dei pubblici esercizi consente alle autorità pubbliche di porre limiti e restrizioni all’attività economica”, si legge ancora nella sentenza, un’apertura giornaliera pari a otto ore, secondo i giudici, è “proporzionata rispetto agli obiettivi perseguiti (prevenzione, contrasto e riduzione del gioco d’azzardo patologico), realizzando un ragionevole contemperamento degli interessi economici degli imprenditori del settore con l’interesse pubblico a prevenire e contrastare fenomeni di patologia sociale connessi al gioco compulsivo”.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password