Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/07/2024 alle ore 09:25

Attualità e Politica

27/06/2024 | 16:30

Stati Generali Adm, Mortali (Istituto Superiore della Sanita): "In aumento la percentuale di minori a rischio gioco problematico"

facebook twitter pinterest
Stati Generali Adm Mortali (Istituto Superiore della Sanita): In aumento la percentuale di minori a rischio gioco problematico

ROMA - "Il 4% degli studenti tra 14 e 17 anni presenta segnali di gioco problematico". Lo ha rivelato Claudia Mortali, Primo ricercatore del Centro Nazionale dipendenze e doping - Istituto Superiore della Sanita', presentando in anteprima i dati di una ricerca del 2024, che sarà resa nota a breve.  Ha poi sottolineato - durante gli Stati Generali Adm -  come il dato sia in crescita rispetto al 3% di un'analoga ricerca del 2018, l'unica di questo genere realizzata in Italia. Sei anni fa era emerso che, sull'intera popolazione adulta italiana, si contavano circa 1,5 milioni di giocatori problematici, a cui si aggiungevano 1,4 milioni con rischio medio. Nel corso della ricerca del 2024, invece, è stato chiesto ai seimila studenti intervistati se gli fosse stato mai impedito di giocare: il 40% ha risposto "mai", un altro 40% "qualche volta", il restante 20% "spesso", ha riferito Mortali.

Interrogata sull’incidenza dell’offerta, ha dichiarato: “Nelle dipendenze l’offerta ha un peso. Il 12 per cento dei problematici sono pensionati o inabili al lavoro, molti di loro sono casalinghi o casalinghe. Ci sono realtà dove la grande quantità dell’offerta incide sul disturbo. Sulle distanze c’è da studiare molto per capire se e come abbiano un ruolo”.

Sull’autoesclusione si è detta favorevole pur non nascondendo scetticismo. “Può aiutare, ma la maggior parte delle persone autoescluse che chiamano il centro assistenza chiedono aiuto per ricominciare a giocare”. Infine ha sottolineato come il periodo di autoesclusione viene superato recandosi nelle ricevitorie fisiche.

GL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password