Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/10/2018 alle ore 09:57

Attualità e Politica

21/03/2018 | 17:04

Web tax europea del 3% sui ricavi, via libera dalla Commissione UE

facebook twitter google pinterest
Web tax europea Commissione UE

ROMA - Una tassa "provvisoria" del 3% sui ricavi (e non sui profitti) dei colossi della rete e una riforma a lungo termine per far pagare le imposte alle aziende là dove guadagnano: la Commissione europea ha approvato le nuove misure fiscali che riguardano le società del web, "per assicurare che tutte le società paghino la loro giusta quota di tasse all'interno della UE".
Si tratta di due proposte legislative separate: la prima iniziativa mira a riformare le norme sulla tassazione delle società "in modo che i profitti vengano registrati e tassati laddove le aziende interagiscono con gli utenti tramite i canali digitali". La seconda proposta risponde alla richiesta di vari Stati membri di introdurre una tassa provvisoria sulle principali attività digitali che sono attualmente sotto il regime fiscale degli Stati membri: la Commissione propone di introdurre un'imposta del 3% sulle imprese che fatturano almeno 750 milioni all'anno, di cui 50 milioni all'interno della UE. Le entrate fiscali sarebbero raccolte dagli Stati membri in cui si trovano gli utenti: nelle intenzioni di Bruxelles, si dovrebbe ridurre il carico sulle start up e le piccole imprese. Secondo le stime, applicando una imposta del 3%, gli Stati membri potrebbero ottenere 5 miliardi di euro di entrate all'anno.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password