Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/05/2021 alle ore 15:59

Attualità e Politica

29/04/2021 | 18:10

Webinar I-Com, Rapporto Ipsos: "Pandemia ha modificato le abitudini degli italiani, giochi e scommesse tra i settori più colpiti"

facebook twitter pinterest
Webinar I Com Rapporto Ipsos Pandemia giochi scommesse

ROMA - «La pandemia ha senza dubbio modificato le abitudini degli italiani, che da circa un anno si vedono impossibilitati a frequentare luoghi come ad esempio teatri, palestre, piscine, sale scommesse. L’attesa è di un periodo ancora lungo di criticità» ma «permane comunque la certezza che una volta reso possibile, sempre nella massima sicurezza, gli italiani tornerebbero alle vecchie abitudini: esiste quindi una forte domanda compressa»: è quanto si legge nel Rapporto Ipsos “Percezione del danno generato dalla pandemia per i settori dimenticati – Il punto di vista della popolazione italiana”, presentato da Andrea Alemanno nel corso del webinar “Oltre le chiusure. La sfida della competitività e l’Italia che riparte” dell’Istituto per la Competitività (I-Com), che analizza l’impatto della pandemia sui principali settori economici, tra cui quello del gioco. Lo studio dimostra che gli italiani sono consapevoli che l’impatto del Covid è stato più forte su alcuni settori rispetto ad altri (53%).
Prima della pandemia, le attività del settore giochi (ricevitorie, sale scommesse e giochi in denaro) erano frequentate regolarmente appena dal 4% degli intervistati, spesso dal 9%, ogni tanto dal 15%, raramente dal 18%, mentre più della metà (54%) non aveva mai messo piede in una sala giochi. Per il 46% degli intervistati gli aiuti pubblici sono stati insufficienti per i settori in crisi. Il 16% ritiene che le attività del settore giochi siano state dimenticate e dunque sono in grave difficoltà. Secondo la ricerca, il 52% ritiene che vadano tutelate le aziende e i lavoratori dei settori colpiti dalla crisi: per il settore del gioco, per il 20% è molto importante che nei prossimi mesi riceva adeguata attenzione.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password