Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/08/2020 alle ore 11:30

Attualità e Politica

27/07/2020 | 17:27

Slot e vlt, Adm: "Stato di emergenza verso la conclusione: concessionari garantiscano dal 1° agosto la piena osservanza delle disposizioni sugli apparecchi"

facebook twitter google pinterest
adm slot vlt emergenza

ROMA - A partire dal 1° agosto i concessionari dovranno assicurare «il ripristino del regolare funzionamento degli apparecchi AWP e VLT», seguendo «la piena osservanza delle disposizioni in merito contenute nell’atto di convenzione».  È quanto si legge nella nota dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che contiene ulteriori istruzioni operative conseguenti alla riapertura delle attività di gioco con apparecchi. La circolare diffusa oggi è l'ultima in ordine di tempo dopo quelle che hanno gradualmente dato il via alla ripartenza del settore. «Approssimandosi la conclusione dello stato di emergenza», previsto il 31 luglio «e tenuto conto della completa riapertura delle attività di raccolta del gioco pubblico, si rende necessario ricondurre all’ordinario le disposizioni che regolano il gioco praticato mediante apparecchi da intrattenimento». A oggi la raccolta «è riaperta ed è ormai normalmente garantita su tutto il territorio nazionale». Di conseguenza «si ritengono venute meno le condizioni poste a fondamento della precedente sospensione del termine decadenziale di cui all’articolo 38, comma 5, della legge 23.12.2000, n. 388, previsto per le ipotesi di temporaneo mancato collegamento alla rete telematica». Analoghe le disposizioni «in relazione ai livelli di servizio che ciascun concessionario è tenuto ad assicurare nella conduzione della rete telematica: il ripristino del regolare funzionamento degli apparecchi AWP e VLT, pertanto, richiede anche la piena osservanza delle disposizioni in merito contenute nell’atto di convenzione». Le indicazioni contenute nella circolare diventeranno operative «al termine del dichiarato stato emergenziale», dunque dal 1° agosto. Infine, «non si terrà conto dell’eventuale prolungamento del predetto stato di emergenza, ove non siano poste preclusioni rispetto alle attività di raccolta del gioco pubblico». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password