Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/11/2020 alle ore 22:52

Attualità e Politica

18/06/2020 | 10:35

Giochi e antiriciclaggio, Fanelli (Dir. Legale Adm): “Criminalità punta su piattaforme estere che consentono evasione fiscale”

facebook twitter google pinterest
antiriciclaggio giochi fanelli evasione fiscale

ROMA - “La normativa antiriciclaggio ha fatto notevoli passi in avanti, specialmente in comparti come gioco online e Vlt. Secondo alcuni studi, il costo medio di un’operazione di pulizia del denaro è stimabile in misura del 30%, costo molto alto che deriva dal fatto che il denaro “sporco” è di per sé poco liquido. Negli ultimi anni, la criminalità sta puntando sul gaming e fa ricorso a piattaforme di gioco predisposte per frodi informatiche, spesso allocate all’estero, che consentono l’evasione fiscale di consistenti somme di denaro”. E’ quanto scrive il Direttore centrale legale e Contenzioso dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, Roberto Fanelli, nella prefazione del libro “Il Gaming – Prevenzione e contrasto alle infiltrazioni mafiose”. Il contrasto alle attività di operatori esteri è reso difficile dalle nuove tecnologie: “Per il gioco è utilizzata la rete Internet e quindi i confini nazionali della punibilità del reato di riciclaggio si abbattono. Per questo motivo, la collaborazione tra stati diventa mezzo necessario per contrastare il fenomeno. Occorre rafforzare la cooperazione e lo scambio di informazioni a livello internazionale, così da contrastare le attività criminali che spesso uniscono al riciclaggio anche la manipolazione degli eventi sportivi a fini di scommessa”, conclude Fanelli.

NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password