Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/01/2020 alle ore 18:51

Attualità e Politica

15/01/2020 | 12:34

Giochi e "distanziometro", Tar Lazio: caso Ardea da approfondire, sospeso lo stop per una sala giochi

facebook twitter google pinterest
ardea tar lazio giochi

ROMA - I criteri del "distanziometro" previsto dal Comune di Ardea (RM) per le attività legate al gioco saranno approfonditi dal Tar Lazio il prossimo ottobre. I giudici del tribunale amministrativo accolgono per il momento l'istanza cautelare presentata dai titolari di un internet café, a cui il Questore di Roma aveva vietato la raccolta di gioco. Un provvedimento preso in base al regolamento comunale approvato a maggio 2019, che prevede almeno 500 di distanza tra sale, apparecchi e luoghi sensibili come scuole e chiese. Secondo il Collegio sussistono i presupposti per la sospensione del "no" del Questore, «tenuto conto delle doglianze formulate con riferimento alla carenza istruttoria e motivazionale in ordine sia alle esigenze sottese al rispetto della distanza minima da obiettivo sensibile che alla effettiva qualificazione come tale» dell'asilo privato a cui l'internet cafè è troppo vicino. L'udienza di merito sul caso è stata fissata il 13 ottobre 2020. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password