Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 01/12/2020 alle ore 08:53

Attualità e Politica

25/10/2020 | 10:04

Bozza Dpcm, le associazioni di settore scrivono a Conte: “Sale rispettose dei protocolli anti-Covid, sufficiente una limitazione oraria”

facebook twitter google pinterest
associazioni lettera conte chiusure dpcm

ROMA - Le associazioni – Sapar, As.Tro, Acmi, Egp, Fipe – esprimono al Governo totale “dissenso” rispetto alla bozza di Dpcm che prevede la chiusura per almeno un mese di agenzie di scommesse, sale giochi, Bingo. E’ il senso di una lettera inviata in queste ore al Presidente del Consiglio Conte, al Ministro dell’economia Gualtieri, al Sottosegretario di Stato al Mef, Pier Paolo Baretta, ed al Direttore dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, Marcello Minenna. Le Associazioni hanno chiarito, tra le altre cose, che mai nessun contagio o focolaio è stato dimostrato all’interno delle sale giochi, che hanno sempre ottemperato ai protocolli anti covid-19. Nella lettera, le associazioni scrivono che “un'eventuale ulteriore sospensione totale, nell’arco del 2020, avrebbe un devastante impatto sulla stessa sopravvivenza delle piccole e medie imprese del settore e sui redditi dei lavoratori occupati, visti anche i recenti investimenti dettati dall’esigenza di rispettare quanto imposto dalle leggi emanate dallo Stato”. Una limitazione oraria dell’attività, in analogia ad altre ipotizzate per comparti della ristorazione, può dimostrarsi “più che sufficiente” per le attuali esigenze di prevenzione, in ogni caso c’è l’urgenza di “approntare valide misure compensative” per imprese e lavoratori.

NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password