Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2018 alle ore 20:37

Attualità e Politica

28/09/2018 | 15:01

Bando Lotto in Corte Ue, Garrisi (Ceo Stanleybet): “Sarà difficile per lo Stato giustificare in tribunale la concessione unica”

facebook twitter google pinterest
bando lotto corte ue garrisi

ROMA -  «Mi auguro che la sentenza della Corte Ue rispecchi le conclusioni dell’Avvocato Generale Eleanor Sharpston, che sono molto articolate». Giovanni Garrisi, Ceo del gruppo Stanley, parla dopo l’ultimo capitolo giudiziario sul caso sollevato dalla società inglese. La Corte di Giustizia Europea è stata chiamata a esprimersi sulla legittimità del bando per la gestione del Lotto del 2015, in seguito all’ordinanza di rinvio ricevuta dal Consiglio di Stato. Le conclusioni dell’Avvocato Generale, prosegue Garrisi in una nota, «sottolineano come il Giudice nazionale, da un lato, debba sempre verificare che lo Stato Membro abbia dato la prova dei motivi imperativi di interesse generale che giustificano un modello restrittivo come una concessione esclusiva e, dall’altro, debba in ogni caso svolgere un rigoroso test di proporzionalità. Dubito che questi test sarebbero superati di fronte al Giudice del rinvio o di fronte a qualsiasi altro giudice come tribunali del riesame o giudici del dibattimento». Secondo il Ceo di Stanley, «le Autorità italiane e i grandi operatori dovrebbero finalmente accettare il giudicato della Corte di Giustizia nelle cause che hanno riguardato il mancato accesso di Stanley al sistema. Non trovare una soluzione per un ingresso equo di Stanley nel sistema concessorio delle scommesse e dei giochi - conclude - genera contraddizioni che rendono il sistema instabile». RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password