Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/06/2020 alle ore 10:49

Attualità e Politica

27/01/2020 | 18:53

Speciale giochi Emilia-Romagna, la Cgia di Mestre: a rischio 3700 posti di lavoro, oltre 500 milioni in meno per l'erario

facebook twitter google pinterest
bonaccini legge giochi emilia romagna slot

ROMA - Sulla situazione del settore giochi in Emilia-Romagna ha fatto luce uno studio realizzato dalla Cgia di Mestre su incarico dell'associazione Astro. Secondo la ricerca, la piena applicazione della legge regionale, unita ai continui aumenti di tassazione, genererà la perdita di circa 3700 posti di lavoro, sui 5200 attualmente occupati nell'ambito del comparto Awp-Vlt. Nessun dubbio, da parte dell'istituto di ricerca, sugli effetti espulsivi della normativa. Stando alle mappature comunali, a Bologna il 98% dei 358 esercizi pubblici che ospitano apparecchi è a meno di 500 metri dai 766 luoghi sensibili (scuole, impianti sportivi, luoghi di culto, strutture sanitarie, ecc.). Quindi, a termini di legge, circa 350 esercizi, tra bar, tabacchi e circoli privati, dovranno dismettere le slot alla scadenza dei contratti di concessione. Quanto alle sale dedicate, 46 su 50 sono fuori legge. Di queste, 17 hanno tentato la strada della delocalizzazione, cioè la riapertura in zone permesse. Non dissimile la situazione negli altri comuni: secondo la Cgia, «estendendo all’intera Regione le evidenze riscontrate nei principali comuni si può ipotizzare che la piena realizzazione del distanziometro determinerà una riduzione dell’80% degli esercizi generalisti e del 60% delle sale dedicate». Quanto al gettito fiscale, il taglio dovrebbe aggirarsi sui 502 milioni annui, dei quali 445 del Preu, 24 di canone concessorio e 34 delle altre imposte derivanti dal settore. 

MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password