Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/11/2020 alle ore 22:52

Attualità e Politica

10/11/2020 | 16:15

Coronavirus, Calugi (Fipe): “La soluzione non può essere chiudere tutto”

facebook twitter google pinterest
calugi fipe coronavirus

ROMA - «Stiamo affrontando la peggior crisi dal Secondo Dopoguerra. Siamo assolutamente consapevoli di vivere una pandemia mondiale ma riteniamo che la soluzione non possa essere chiudere tutto perché tantissime imprese rischiano di non riaprire più». Sono queste le parole di Roberto Calugi, Direttore Generale della Fipe-Confcommercio nel corso dell’audizione alla Camera. Calugi ha chiarito come solo a novembre siano previste perdite per circa 2 miliardi di euro.

Il DG della Fipe ha poi esposto sei punti fondamentali per il rilancio economico e la salvezza delle imprese: ristoro economico, riduzione dei costi operativi, canoni di locazione, cancellazione degli oneri fiscali, liquidità e abbattimento dell’imposta. Inoltre Calugi ha sottolineato più volte come sia necessario un accordo con il sistema bancario per salvaguardare le aziende in difficoltà.

GB/Agipro

(Foto credits Fipe)

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password