Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/01/2021 alle ore 17:10

Attualità e Politica

05/01/2021 | 12:04

Casinò di Campione, Tribunale di Como concede 15 giorni per integrare l'istanza di concordato

facebook twitter google pinterest
casinò campione

ROMA - La Casinò Campione d'Italia Spa avrà ancora due settimane di tempo per integrare l'istanza di concordato presentata in occasione dell'udienza dello scorso 18 dicembre, per la dichiarazione di fallimento della casa da gioco. È quanto deciso dal Tribunale fallimentare di Como. I giudici, riporta "La Regione", hanno fissato per il 1° febbraio l'udienza per l'audizione dell'amministratore delegato del casinò, Marco Ambrosini. La società di gestione, secondo le indiscrezioni, già disporrebbe di un piano industriale e di un piano di rientro del debito. Un piano che fa leva anche sulla disponibilità di gruppi internazionali presenti anche in Ticino, che operano nel settore del gioco e delle scommesse, a partecipare alla gestione del casinò dell'enclave, attraverso un'iniezione di capitali di cui il Comune non dispone. Il Tribunale fallimentare ha respinto la richiesta di sequestro dei beni della Casinò Campione d'Italia Spa reiterato lo scorso 18 dicembre della Procura di Como. Una decisione che sembra confermare la disponibilità del giudice fallimentare a concedere alla società di percorrere la strada del concordato preventivo e quindi evitare il fallimento delle casa da gioco. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password