Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/12/2018 alle ore 13:06

Attualità e Politica

25/10/2018 | 18:22

Casinò Saint-Vincent, la Corte dei Conti: "Situazione finanziaria compromessa"

facebook twitter google pinterest
casinò saint vincent corte conti

ROMA - «Tutti gli indicatori, e alcune compiute analisi conosciute dai vertici regionali, portavano a ritenere come gravemente, se non definitivamente compromessa, la situazione finanziaria del casinò (di Saint-Vincent ndr), rendendo quindi inutile ogni tentativo di salvataggio attraverso iniezioni finanziarie». Lo scrive il presidente della Corte dei conti della Valle d'Aosta, Pio Silvestri, nella sentenza di condanna al maxi risarcimento di 30 milioni di euro nei confronti di 18 tra consiglieri ed ex consiglieri regionali della Valle d'Aosta per il finanziamento pubblico della casa da gioco valdostana. Il danno erariale si riferisce in particolare a una deliberazione dell'ottobre del 2014 con cui il Consiglio regionale diede il via libera a un aumento di capitale della Saint-Vincent Resort & Casinò di 60 milioni di euro, 30 dei quali però servirono al parziale rimborso di un finanziamento precedente. La procura della Corte dei conti aveva invece contestato un danno erariale di 140 milioni di euro includendo anche tre finanziamenti regionali alla casa da gioco. RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password