Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/01/2021 alle ore 19:02

Attualità e Politica

27/11/2020 | 16:15

Casinò, Caveri (ass. Valle d'Aosta): "Gravi danni economici se le case da gioco rimarranno chiuse"

facebook twitter google pinterest
casinò valle aosta caveri

ROMA - Se le misure sanitarie comportassero un protrarsi della chiusura dai casinò italiani ci sarebbero «gravi danni economici e occupazionali». Lo ha sostenuto oggi Luciano Caveri, assessore con delega alle società partecipate della Valle d'Aosta, intervenuto a margine dell'Assemblea di Federgioco, assieme a Giulio Grosjacques, presidente della commissione Sviluppo economico del consiglio regionale valdostano. «Con i dirigenti delle case da gioco di Saint-Vincent, Sanremo e Venezia, - spiega Caveri - si è convenuto sulla necessità di rafforzare un'azione politica delle Regioni e dei Comuni interessati in vista di possibili riaperture». Secondo l'assessore «le misure già assunte per un gioco in piena sicurezza, escludono la classificazione dei casinò, come avviene attualmente, come attività a rischio medio-alto». «Per questo, coinvolgendo anche i Parlamentari di zona, - prosegue - occorre agire sul Governo, ricordando l'importanza del gioco nei Casinò anche per l'indotto che creano con la loro attività». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password