Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2018 alle ore 10:32

Attualità e Politica

20/03/2018 | 13:07

Campione d'Italia, la crisi del casinò mina il bilancio comunale: oggi l'udienza in Corte dei Conti

facebook twitter google pinterest
casino campione d'italia crisi corte dei conti

ROMA - Giorni tormentati per Campione d'Italia. La crisi del casinò sta minando pesantemente la stabilità del Comune, che della casa da gioco è nello stesso tempo proprietario e creditore. Ieri si è avuta una nuova tappa riguardante l'istanza di fallimento avviata dalla Procura di Como, con l'analisi delle controdeduzioni di Amministrazione comunale e società di gestione; oggi, in udienza a Milano, entra in scena la Corte dei Conti. La magistratura contabile vuole indagare sul bilancio del Comune, minato proprio dagli imponenti crediti che l'amministrazione vanta nei confronti del casinò, ma dei quali non riesce a rientrare. Crediti, peraltro, che secondo le regole vigenti non possono essere messi a bilancio. Come a volte accade ai creditori insoddisfatti, il Comune è entrato a sua volta in crisi, tanto da dover accendere un prestito di 21 milioni di euro con la Banca Popolare di Sondrio. Alla luce di questa situazione, nei mesi scorsi la Corte dei Conti ha chiesto al Comune di Campione un piano di riequilibrio finanziario, oggetto dell'udienza di oggi. 

MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password