Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/10/2020 alle ore 21:25

Attualità e Politica

07/05/2020 | 12:03

Scommesse, Cassazione: pagamento vincite, vale il risultato sul campo anche quando la partita viene sospesa

facebook twitter google pinterest
cassazione scommesse pagamento vincite

ROMA - Per valutare la validità di una scommessa bisogna tenere conto del risultato realizzato sul campo, anche quando la partita o l'evento sportivo viene successivamente ripetuto. È quanto si legge nella sentenza della Corte di Cassazione sul caso sollevato da uno scommettitore campano: al giocatore, nel 2013, il bookmaker non aveva pagato la vincita di una scommessa su una partita del campionato francese, poiché il match era stato sospeso a causa del maltempo il giorno in cui era stato programmato. L'incontro era stato nuovamente giocato il giorno successivo, ma «del relativo risultato non si era tenuto conto». Secondo i giudici della Terza sezione civile «la questione non è stata adeguatamente sviluppata nelle fasi di merito» dalla difesa dello scommettitore. Il Tribunale di Avellino, che aveva confermato il no al pagamento, si era basato per la decisione sul regolamento delle scommesse, che riguardo alle vincite «fa riferimento al risultato realizzatosi sul campo indipendentemente dalla circostanza che l'evento sportivo sia successivamente ripetuto». Per la Cassazione il ricorso dello scommettitore «omette di contrastare adeguatamente l'affermazione secondo la quale l'unica certificazione utile è quella che riguardava le partite giocate sul campo nel giorno stabilito, per le quali era stata fornita l'attestazione dall'organo competente, e non l'eventuale nuovo evento». Il ricorso dello scommettitore è stato quindi bocciato; la Cassazione sottolinea infine che le argomentazioni del giocatore abbiano chiesto «un diverso apprezzamento di merito» sulla questione, che però è «precluso» ai giudici supremi «in quanto contrappone una diversa ricostruzione della vicenda fattuale rispetto a quella fatta propria dal giudice di merito». LL/Agipro

(foto Blackcat da Wikipedia)

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password