Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/11/2018 alle ore 08:50

Attualità e Politica

23/04/2018 | 18:09

eSports, Bach (Pres. CIO): "Videogiochi violenti e discriminatori non saranno mai discipline olimpiche"

facebook twitter google pinterest
cio bacj esports

ROMA - I videogiochi dal contenuto violento o discriminatorio non saranno considerati per l’inclusione tra le discipline olimpiche. È quanto ha dichiarato Thomas Bach, Presidente del Comitato Olimpico Internazionale, durante il suo viaggio a New Dehli, dove ha incontrato alcuni membri del comitato indiano. Nello scorso novembre il CIO aveva ufficialmente aperto alle discipline videoludiche equiparandole agli sport tradizionali. «In molti videogame c’è bisogno di coordinazione fisica proprio come nello sport - ha spiegato Bach alla Reuters - ma questo non è abbastanza. Dobbiamo tracciare una linea di separazione e questa linea è la coerenza con i valori sostenuti dal CIO. Dunque i giochi che contengono violenza e discriminazioni non potranno mai essere considerati dal movimento Olimpico». AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password