Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/04/2018 alle ore 09:34

Attualità e Politica

30/03/2018 | 13:36

Giochi, Consiglio di Stato riapre sala di Avellino: «Attività a rischio, ma il regolamento venga rispettato».

facebook twitter google pinterest
consiglio di stato avellino giochi

ROMA - Sarà riaperta una delle sale giochi di Avellino che nelle scorse settimane aveva presentato ricorso contro il regolamento sui giochi. Dopo la sentenza del Tar Campania che ha rinviato la questione all’udienza di merito (prevista il 17 ottobre), la Sun Bet Srl si è rivolta al Consiglio di Stato per chiedere la sospensione della chiusura di sei giorni disposta dalla Questura. Il decreto presidenziale è arrivato oggi e accoglie la domanda cautelare della società. «Ferma la limitazione degli orari su cui il Tar Campania si pronunzierà nel merito - si legge - il decreto presidenziale sospendeva il provvedimento questorile di chiusura ma l’ordinanza cautelare dello stesso Tar, limitandosi a fissare l’udienza pubblica, ha, forse per una svista, mantenuto l’obbligo di eseguire, per i giorni residui, l’ordine questorile di chiusura totale». Una circostanza che creerebbe un «danno grave e irreparabile per la società». In ogni caso, il Consiglio di Stato ribadisce «la necessità che le limitazioni di orario siano osservate fino alla decisione nel merito in primo grado». Il regolamento del Comune di Avellino limita l’attività delle sale dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 22 e prevede almeno 300 metri di distanza tra punti di gioco e luoghi sensibili. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password