Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/10/2018 alle ore 20:41

Attualità e Politica

12/10/2018 | 10:28

Giochi, Consiglio di Stato: nuovo “no” a sospensione di distanze minime in Emilia Romagna

facebook twitter google pinterest
consiglio di stato emilia romagna distanze minime giochi

ROMA - Il Consiglio di Stato ha respinto l’appello cautelare presentato da un esercente di San Mauro Pascoli, in provincia di Forlì Cesena, contro le modalità applicative previste dalla legge regionale sul gioco patologico del 2013. Il provvedimento approvato a giugno 2017 dalla Giunta regionale ha reso operativo il divieto di apertura e di esercizio delle sale da gioco - ma anche la nuova installazione di slot - a una distanza inferiore di 500 metri da scuole, luoghi di aggregazione giovanili e di culto. «In fase cautelare, nella comparazione degli opposti interessi, prevale quello di tutela della salute pubblica e di prevenzione della ludopatia», si legge nell’ordinanza della Quinta sezione. L’inesistenza di spazi praticabili sostenuta dal ricorrente, conclude il Collegio, «non può condurre al paradosso della negazione del precetto di legge». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password