Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 11/12/2018 alle ore 20:33

Attualità e Politica

04/12/2018 | 11:51

Convention Global Starnet, Distante (Pres. Sapar): “Basta con il far west di leggi, serve un testo unico nazionale”

facebook twitter google pinterest
convention global starnet distante sapar

ROMA - «Siamo molto arrabbiati con un ministro che dice “abbiamo azzerato i vertici dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, amministreremo le agenzie non come bancomat dello Stato, aumenteremo le tasse sul gioco, siamo contro le società delle lobby dell'azzardo”. Noi non facciamo azzardo, facciamo gioco legale autorizzato dallo Stato, perché l'azzardo è proibito». Lo ha detto Domenico Distante, presidente di Sapar, nel corso della Convention dei gestori Global Starnet "Le regole del gioco. Il settore a confronto", a Roma, riferendosi ad alcune esternazioni del vicepremier Di Maio.  

«Oggi siamo al punto che ogni Comune legifera, ogni ente locale legifera e legifera male - ha evidenziato Distante - Noi facciamo un lavoro autorizzato dallo Stato. Dal 2004 è passata parecchia acqua sotto i ponti, leggi ed emendamenti, ma noi vogliamo un testo unico. Non può svegliarsi un sindaco la mattina e decidere che si può giocare solo la notte, o decidere la distanza che preferisce. È diventato un far-west di leggi. Forse ci si dimentica che chi sta sul territorio e raccoglie soldi siamo noi. E senza di noi, che stiamo sul territorio, non si può fare nulla». 

SA/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password