Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/06/2020 alle ore 20:48

Attualità e Politica

09/04/2020 | 12:51

Coronavirus, Acadi-Confcommercio e Sistema Gioco Italia - Confindustria: "Al Governo le nostre proposte per superare la crisi del settore gioco"

facebook twitter google pinterest
coronavirus acadi sistema gioco italia

ROMA - Interventi chiari per sostenere e poi riavviare l’attività dell’intera filiera del gioco. È quanto chiedono Acadi-Confcommercio e Sistema Gioco Italia - Confindustria al Governo e a tutte le istituzioni. «L’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 ha aggravato un quadro già fortemente compromesso: la chiusura pressoché totale del gioco ha messo in ginocchio il settore, portando a zero incassi e gettito erariale», si legge in una nota. «Per questo le due organizzazioni hanno individuato e condiviso alcuni possibili interventi che sono stati avanzati alle istituzioni con l’obiettivo di superare questa prima fase di grandissima difficoltà». Successivamente, le organizzazioni si impegneranno a individuare nuove proposte «per riavviare e riformare il settore». 
«Occorrono misure per tutelare e salvaguardare il sistema concessorio e l’intera filiera del gioco pubblico e dell’ippica italiana, garantendone i livelli occupazionali, il patrimonio di esperienze e di capacità operativa - scrivono ancora Acadi-Confcommercio e Sistema Gioco Italia - Confindustria - In questo senso va la nostra richiesta di prevedere, in questa fase, ulteriori misure rispetto a quelle già previste nel DL 18/2020, le quali devono comunque essere adeguate ai tempi di effettiva sospensione delle attività della filiera». Dopodiché «va programmata la “Fase 2”, quella della ripartenza, riaprendo gli esercizi con misure adeguate a tutelare in primis la salute dei lavoratori e dei consumatori, assicurando, grazie alle procedure organizzative garantite dal sistema concessorio e dalla filiera, condizioni minime per riprendere» l'operatività. Si tratta, conclude la nota, di «attività di servizio pubblico che, una volta terminata la fase dell’emergenza, devono tornare a garantire gli obiettivi istituzionali di controllo del delicato settore dell’offerta di gioco pubblico». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password