Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/06/2020 alle ore 20:48

Attualità e Politica

12/05/2020 | 17:32

Lockdown, in Campania diecimila posti di lavoro a rischio, Chiacchio (Agsi): “Serve un forte intervento statale, il settore è fondamentale per l'erario”

facebook twitter google pinterest
coronavirus giochi campania chiacchio

ROMA - Duemila punti di gioco, tra agenzie di scommesse, corner, Bingo e sale dedicate: queste le dimensioni del settore in Campania, con un bacino di occupazione che raggiunge le diecimila unità.
Un comparto messo in ginocchio, così come nelle altre regioni italiane, dal periodo di lockdown e dalle prospettive di nuovi inasprimenti fiscali. Se n'è occupato in giornata il TGR Campania, ponendo l'accento sulla situazione critica dal punto di vista occupazione. Nel servizio, anche una dichiarazione di Pasquale Chiacchio, presidente di Agsi (Associazione Gestori Scommesse Italia): «Possiamo “tornare in vita” solo con un grande intervento di sostegno statale – ha detto - Questo settore in tutta Italia produce 10 miliardi di euro l'anno per l'erario, soldi che lo Stato poi investe negli ospedali, nelle scuole, nel sociale e in molte opere pubbliche. Eppure continuiamo a essere bistrattati».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password