Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/04/2020 alle ore 19:04

Attualità e Politica

20/03/2020 | 13:43

Coronavirus, industria mondiale del gaming: nel 2020 previsti minori ricavi per 37 miliardi di dollari, in Europa -9%

facebook twitter google pinterest
coronavirus global gaming perdite gioco ricavi

ROMA - L'industria del gioco mondiale perderà 37 miliardi di dollari di ricavi nel 2020, a causa della pandemia di coronavirus. La stima arriva da H2 Gambling Capital, uno dei maggiori gruppi di consulenza, market intelligence e data team dell'industria del gaming. Dopo la chiusura delle strutture di gioco in tutto l'Occidente e la sospensione dei maggiori eventi sportivi mondiali, Gambling Capital ritiene che il "best case scenario" dei ricavi 2020 per l'industria del gioco sia di 421 miliardi di dollari, il -8% rispetto ai 458 miliardi del 2019 e al di sotto del risultato del 2017 (453 miliardi); se la pandemia dovesse proseguire, l'impatto finale sui ricavi sarà almeno del 12,5%. Tra le diverse regioni, quella dell'Asia-Pacifico dove ha avuto origine la pandemia - che ha costretto alla chiusura dei mercati di Macao, Singapore, Corea del Sud e lotteria cinese - è la più colpita con un -15%; in Europa si prevede che il decremento sarà del 9,4%. Situazione diversa per il gioco online, per il quale la stima a livello mondiale è salita del 16% dall'inizio dell'emergenza. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password