Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/09/2020 alle ore 20:38

Attualità e Politica

20/03/2020 | 14:04

Coronavirus, sport fermo fra rinvii e cancellazioni: il betting internazionale a caccia di eventi

facebook twitter google pinterest
coronavirus stop sport

ROMA – Lo sport mondiale si è bloccato praticamente tutto, o quasi, per l’emergenza legata al Coronavirus. Dal calcio al rugby, dal tennis al basket fino ad arrivare ai motori e alle grandi leghe americane tutto il panorama sportivo globale si è dovuto piegare al covid-19. Alcuni eventi sono stati posticipati, altri cancellati, altri ancora rimangono incerti: l’unica certezza è la volontà di tutti, quando le condizioni lo permetteranno, di tornare il prima possibile a calcare i campi di calcio, i parquet del basket o i circuiti di Formula 1 e MotoGp. Per l’Italia, il CONI ha stabilito lo stop di tutte le competizioni sportive almeno fino al 3 aprile. L'emergenza mondiale rischia di coinvolgere anche le Olimpiadi di Tokyo: attualmente i Giochi non sono in pericolo ma si stanno valutando varie ipotesi come ha spiegato anche il presidente del CIO Thomas Bach. In questo clima di incertezza generale è stato coinvolto anche il mondo del betting che, con lo sport praticamente fermo, ha visto bloccarsi il flusso delle giocate.

CALCIO
Gli Europei maschili sono stati rinviati di un anno. La rassegna continentale, che si sarebbe dovuto svolgere questa estate, si disputerà invece tra l11 giugno e l’11 luglio 2021. Champions League ed Europa League giunte agli ottavi di finale, vivono una situazione paradossale con calendari disputati a metà: l’UEFA ha deciso lo stop delle competizioni europee a tempo indeterminato per cercare di capire come e quando farle ripartire.

In Italia la Serie A ha deciso lo stop ma senza fornire indicazioni precise circa la ripresa del campionato. Stessa situazione per la Coppa Italia, giunta alle semifinali mentre la Serie B è ferma a tempo indeterminato. Il calcio inglese, dalla Premier in giù, si ferma almeno fino al 30 aprile. Destino incerto per la FA Cup giunta ai quarti di finale. Situazione simile in Liga: le ultime indicazioni parlano di una ripresa nel weekend 4-5 aprile ma non vi sono conferme. Stesse tempistiche anche in Germania dove Bundesliga e campionati minori sono fermi almeno fino al 2 aprile. In Francia, invece, tutto bloccato a tempo indeterminato.

Nel resto dell’Europa sono praticamente fermi tutti i campionati ad eccezione della Bielorussia che ha preso il via ufficialmente ieri. Negli Stati Uniti la MLS, dopo sole due giornate disputate, si è bloccata almeno fino al 12 aprile. In Sudamerica sospesi a tempo indeterminato i campionati in Argentina, Brasile e Uruguay.

MOTORI
La Formula 1, la MotoGp e la Superbike sono praticamente bloccate. Tra GP cancellati e rimandati, il Circus dovrebbe prendere il via il 7 giugno a Baku, in Azerbaigian; la MotoGp, forse, il 3 maggio a Jerez ma c’è chi ipotizza addirittura il 31 al Mugello mentre la Superbike, che ha disputato una sola tappa, punta a ripartire tra il 13 e il 14 giugno da Misano.

TENNIS
ATP e WTA hanno imposto lo stop all’attività almeno fino al 7 giugno. Così rimane incerto il futuro degli Internazionali di Roma mentre il Roland Garros è stato riprogrammato dal 20 settembre al 4 ottobre dopo la fine degli US Open (24 agosto-13 settembre). E Wimbledon? Il torneo più prestigioso del mondo, calendarizzato tra il 29 giugno e il 12 luglio, rimane ancora nel limbo.

BASKET
La Serie A italiana, ferma dall’8 marzo, non ha una data certa ma l’AD della Lega Gandini ha detto di voler chiudere la stagione anche andando oltre il 12 giugno. In Europa FIBA ed Eurolega hanno interrotto tutte le manifestazioni internazionali anche qui fino a data da destinarsi. 

CICLISMO
Cancellate tutte le classiche primaverili: Milano-Sanremo, Giro delle Fiandre, Parigi-Roubaix, Freccia Vallone, Amstel Gold Race e Liegi-Bastogne-Liegi. Il Giro d’Italia, che avrebbe dovuto prendere il via il 9 maggio, rischia di venir disputato in autunno mentre il Tour de France, in programma tra il 27 giugno e il 19 luglio, attualmente non dovrebbe essere in pericolo. 

RUGBY
Il Sei Nazioni, rimasto monco dell’ultimo turno, potrebbe terminare entro il 30 ottobre ma il board internazionale ha stabilito che la decisione non sarà presa prima di metà luglio.

SPORT AMERICANI
Si è fermato anche tutto lo sport professionistico statunitense. La NBA, dopo i casi positivi di due giocatori degli Utah Jazz, si è fermata almeno fino 13 aprile. La NHL, il campionato di hockey su ghiaccio, è bloccato a tempo indeterminato mentre la MLB di baseball ha rimandato l’inizio della stagione. Il football americano della NFL, invece, per ora non dovrebbe essere in pericolo perché la stagione inizierà a settembre.

CINEMA E MUSICA
Il Coronavirus non ha fermato solo lo sport. L’Eurovision Song Contest è stato cancellato mentre la cerimonia dei David di Donatello è stata rinviata all’8 maggio al pari del Festival di Cannes, inizialmente in programma tra il 12 e il 23 di maggio, è stato posticipato a data da destinarsi.

GB/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password