Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/04/2020 alle ore 19:04

Attualità e Politica

16/03/2020 | 18:10

Coronavirus, William Hill: niente dividendi 2019, quest’anno riduzione Ebitda per 120-130 milioni di euro

facebook twitter google pinterest
coronavirus william hill

ROMA - William Hill ha annunciato che si aspetta di subire una pesante contrazione dei ricavi in seguito all’emergenza legata al Coronavirus: il danno sull'Ebitda 2020 è stimato tra 120 e 130 milioni di euro.
Proprio per questo motivo, la società ha deciso di non distribuire i dividendi del 2019 per mantenere la liquidità in questo momento di crisi. Il 53% dei ricavi della società britannica arrivano dalle scommesse sportive e, in questo momento, tutti gli sport professionistici sono sospesi. William Hill stima che il calcio inglese e internazionale riprenderanno ad agosto, con lo spostamento dei Campionati Europei di calcio nel 2021. L’operatore britannico si è detto anche convinto che verranno annullate le Royal Ascot, il Grand National, in ambito ippico, mentre gli sport statunitensi, attualmente tutti fermi, ricominceranno a settembre con la NFL di football americano. 

«Questi sono tempi duri, senza precedenti, ma William Hill opera da 86 anni e, in questo periodo, abbiamo guadagnato la fiducia dei nostri clienti», ha dichiarato l'amministratore delegato Ulrik Bengtsson. «Le persone vogliono continuare a giocare: in questi giorni abbiamo visto scommettere su cavalli, levrieri, calcio internazionale e sui nostri sport virtuali ben consolidati».
L'operatore ha aggiunto di avere una "solida posizione finanziaria" e liquidità per assorbire l'impatto dello scenario che è stato delineato.

GB/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password