Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/11/2019 alle ore 18:33

Attualità e Politica

04/11/2019 | 20:49

Giochi, i sindaci bolognesi contro la normativa anti-slot: "Legge regionale da cambiare, tabaccherie e bar vanno tutelati"

facebook twitter google pinterest
emilia romagna giochi legge slot sindaci bologna

ROMA - Bar e tabaccherie non possono essere equiparate alle sale slot. Per questo la normativa contro l'azzardo voluta dalla Regione Emilia-Romagna va modificata. A lanciare l'appello questa volta non sono i gestori ma gli stessi sindaci, in particolare i Comuni dell'Unione terre di pianura in provincia di Bologna. «Abbiamo sollecitato alla Regione una riflessione sulla normativa che attualmente fa rientrare i corner e le sale scommesse nello stesso perimetro delle sale slot - spiega su Facebook Monia Giovannini, primo cittadino di Malalbergo e membro della direzione provinciale del Pd - Non sono a favore della ludopatia, sono a favore del buon senso e anche della tutela di posti di lavoro ed esercenti che operano nella piena legalità, addirittura collaborando a volta con istituzioni e forze dell'ordine per prevenire focolai socialmente pericolosi». Giovannini punta il dito contro quella parte della legge regionale che tratta «allo stesso modo le sale slot, le mini Las Vegas che vedete in giro per la pianura e che non esistono a Malalbergo, le sale scommesse e perfino i cosiddetti "corner" presenti in esercizi commerciali». Il sindaco sottolinea come «sul nostro territorio i bar, le tabaccherie o le sale scommesse fanno un lavoro costante di controllo sociale. Far chiudere questi punti, che nulla hanno a che fare con le Las Vegas di varia natura, per concentrare tutto nelle zone artigianali, creerà un problema grave».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

giochi agipronews notizie slot scommesse

Giochi, la settimana in un clic

15/11/2019 | 16:00 LUNEDI' 11 NOVEMBRE Giochi – Tra le maggiori entrate extratributarie nella manovra economica, si segnalano quelle relative al rinnovo delle concessioni di giochi per circa 143 milioni di euro nel 2022. È quanto si...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password