Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/04/2019 alle ore 07:30

Attualità e Politica

27/02/2019 | 10:48

Operazione "Fake-commerce", Guardia di finanza arresta truffatore on line: proventi trasferiti su conti di gioco

facebook twitter google pinterest
fake commerce truffa gioco online

ROMA - Si spacciava per operatore nel settore dell'e-commerce, ma in realtà truffava gli acquirenti per poi trasferire i proventi illeciti su conti di gioco online. La Guardia di Finanza ha arrestato un quarantacinquenne disoccupato residente nel Frusinate, truffatore abituale, dedito da anni a frodi on line. Oltre 70, si legge in una nota delle Fiamme Gialle, sono state negli ultimi 15 anni le querele presentate a suo carico in più parti d'Italia, prevalentemente appassionati di ciclismo, ma a incastrarlo sono stati gli accertamenti eseguiti dai finanzieri di Castelvetrano, in provincia di Trapani, a seguito di una querela presentata da un cicloamatore: la vittima aveva risposto a un annuncio su un sito di e-commerce che proponeva l'acquisto di un ciclo-computer e aveva contattato telefonicamente il venditore il quale, presentandosi come un dipendente di Poste italiane in servizio a Roma, aveva fornito gli estremi di una carta prepagata per effettuare il pagamento, dopo il quale sarebbe stato spedito il prodotto. Il cicloamatore, dopo aver effettuato la ricarica, ha contattato più volte il venditore per avere notizie sulla spedizione, senza però ottenere indicazioni precise, scoprendo poi che il numero dell'inserzionista era già stato segnalato sul web da altri cicloamatori.

Le Fiamme gialle hanno quindi acquisito i dati relativi all'indirizzo Ip utilizzato per l'annuncio apparso su internet, nonché i dati del traffico telefonico e la lista dei movimenti finanziari effettuate dall'autore delle truffe. Attraverso controlli incrociati con le società di gambling on line, i finanzieri hanno ricostruito numerose operazioni: le carte prepagate e i conti di gioco on line erano costantemente movimentati per decine di migliaia di euro all'anno e immediatamente svuotati. Ricevute le somme dalle vittime, il truffatore trasferiva il denaro su un conto di scommesse on line a lui riconducibile, sul quale risultano accreditate decine di migliaia di euro l'anno, quasi tutte successivamente prelevate in contanti. Dopo le indagini, la Tenenza di Castelvetrano lo ha quindi denunciato alla procura di Marsala per truffa aggravata; successivamente il gip, su richiesta del pubblico ministero, ha ordinato l'immediata applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari. Questa mattina, con la collaborazione della Tenenza di Fiuggi, i finanzieri hanno notificato al truffatore seriale il provvedimento restrittivo. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password