Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/04/2021 alle ore 09:16

Attualità e Politica

21/12/2020 | 14:18

Coronavirus, Fipe: “Ristorazione e intrattenimento dimenticati: si metta in atto modello tedesco”

facebook twitter pinterest
fipe coronavirus pubblici esercizi ristorazione intratttenimento

ROMA – «Tutte le imprese sono essenziali quando producono reddito, occupazione e servizi e tutte le attività sono sicure se garantiscono le giuste regole e attuano i protocolli sanitari loro assegnati». La Federazione Italiana Pubblici Esercizi, attraverso una nota, sottolinea ancora una volta il momento difficile che le imprese stanno affrontando. «Siamo alla vigilia delle Festività più tristi della storia moderna, durante le quali i pubblici esercizi italiani sono chiamati a raccogliere i cocci di attività disastrate, abbandonati al loro destino da un governo insensibile agli appelli e alle richieste della categoria», evidenziano dalla Federazione. «Le nuove limitazioni incideranno pesantemente sui nostri già disastrati fatturati: abbiamo già perso oltre 33 miliardi su 86 complessivi (-38,38%) e gli annunciati ristori, in media 3mila euro ad azienda, risultano inadeguati e insufficienti a compensare singolarmente i danni», si legge ancora nella nota.

La Fipe si affida poi ai dati del Ministero degli Interni per far valere le proprie ragioni visto che «su 6,5milioni di controlli effettuati sulle attività commerciali, ristorazione compresa, solo lo 0,18% ha subito una sanzione». Inoltre, conclude la Federazione di Confcommercio, poiché si parla tanto di ‘modello’ tedesco’, allora «i ristori dovrebbero essere ispirati ad esso: indennizzo al 75% dei fatturati calcolato sui mesi di novembre e dicembre, riduzione dell'IVA al 5%, tutela degli sfratti».

RED/Agipro

 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password